cercocasadisperatamente

A.A.A. Casa cercasi!

Luglio è quel mese che ti ricorda che l’estate è ormai arrivata. Se sei fortunato, stai già pensando a cosa mettere in valigia in vista della meritata partenza….

Se invece sei un fuorisede e vivi a Torino, possiamo facilmente racchiuderlo in 2 macro aree:

  • Umidità e caldo
  • CERCARE CASA

Se per il primo caso dobbiamo mantenere calma e pazienza, il secondo invece saprà regalarvi emozioni che neanche il ritorno di “Una Mamma per Amica” ha avuto il potere di suscitare nei nostri romantici cuori.

Ecco una guida per chi, come me, ha visto CASE che non potete nemmeno immaginare.

Pronti? VIA!

Trovare una camera in fondo non è difficile. L’importante è non avere troppe pretese, come possono essere una porta e un muro che separano la camera dal resto della casa. Come glielo spiego che il concetto “via le barriere, via i muri” non deve essere preso alla lettera per tutto? 🤔

Pensate che avere una finestra o un balcone in camera sia scontato? Niente di più sbagliato. Dopo il bagno senza finestra (e senza ventola), vi presento la nuova frontiera dell’abitazione: LA CRIPTA. Questo solo per i cuori più coraggiosi e insofferenti alla luce. Tipo i vampiri. Da oggi chiamatemi Buffy!

In ordine sparso vi elencherò altre mirabolanti e straordinarie avventure del fuorisede in cerca di casa che se potesse, J.K. Rowling ci scriverebbe un libro che Harry Potter LEVATI.

    1. “Ciao, cerco una casa in centro” is the new “Ehi, ho una camera disponibile sul cucuzzolo della montagna dove le caprette ti fanno ciao. Ti interessa?”
    2. Scrive l’annuncio ma non risponderà mai ai messaggi perché gli piace vederti soffrire!!!
    3. “Ciao se vuoi ho una stanza disponibile che fa al caso tuo. Anzi ti lascio il mio numero che è meglio. Chiamami. Non ti posso mandare le foto perché non ci sono questo weekend ma possiamo incontrarci appena sarò a Torino. Quindi quando mi chiami? Ci vediamo? Rimaniamo così? Fammi sapere ok?” Il tutto in un unico e solo messaggio iniziale. Beh facciamo che ti blocco e non se ne parla più?
    4. La camera con entrata dal “ballatoio” (balcone ndr) che se d’inverno ti svegli in piena notte e devi andare in bagno, se non metti cappotto, sciarpa, cappello e guanti, rischi l’ibernazione istantanea.
    5. Incontri di gruppo in stile alcolisti anonimi perché “noi siamo impegnati e le richieste sono tante”. E alla fine vedere la camera diventa un nuovo pellegrinaggio verso la Terra Santa.
    6. Le selezioni dei coinquilini sono quella cosa mistica e inspiegabile che in confronto i recruiter delle aziende sono dei principianti!

    Sono sicura che cercare casa mi regalerà ancora tante emozioni.
    Tutto questo per dirvi che, in fondo, vivere sotto i portici non deve essere poi così male!

    P.S.
    Non è vero! Aiutatemi a trovare una casa! #unastanzaperValentina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...